Vai alla pagina:  
 11  12  13  14  

pagina 6
Istituto Enciclopedico Italiano: Comuni d'Italia

DESCRIZIONE Piccola comunità di montagna, di probabili origini celtiche ma di impianto medievale, ad economia quasi esclusivamente agricola. I pagnonesi, che presentano un indice di vecchiaia superiore alla media, sono tutti concentrati nel capoluogo comunale. Il territorio si estende da una piccola piana verso i monti della Valsassina. Il capoluogo comunale che fa registrare una forte espansione edilizia, è caratterizzato da un andamento plano-altimetrico irregolare, disteso sul pendio alle falde della montagna che sovrasta il torrente.

LOCALIZZAZIONE Sorge al centro della Valvarrone (sui fianchi meridionali del Monte Legnone), a confine con la provincia di Sondrio, in una delle aree più settentrionali della provincia di Lecco, circondata dal torrente Varrone e dai comuni di Premana, Casargo, Tremenico, Colico e Delebio (SO). A 20 km corre la strada statale n. 36 del lago di Como e dello Spluga, mentre la rete autostradale è raggiungibile dal casello di Como sud, distante 69 km, che immette nella direttrice A 9 Lainate-Como-Chiasso. I collegamenti ferroviari sono garantiti dalla stazione che si trova a 20 km, posta sulla linea Milano-Tirano. L'aeroporto più vicino dista 91 km ed è uno degli scali più importanti su tutte le rotte nazionali ed internazionali (almeno fino al 1998); l'altro aeroporto, quello di Milano/Malpensa, utile per i voli intercontinentali senza scalo, si trova, invece, a 110 km dal centro abitato. Decisamente più lontano è il porto turistico commerciale, distante 241 km. Il territorio è di pertinenza della Comunità montana "Valsassina, Valvarrone e Val d'Esino". Il capoluogo di provincia e la vicina Bellano sono i due poli intorno ai quali gravita maggiormente la popolazione per i servizi e per il commercio.

EVOLUZIONE STORICA II toponimo potrebbe derivare dal personale latino PANNONIUS o da un antico etnico riconducibile al nome della regione Pannonia (dalla testimonianza di Paolo Diacono con i Longobardi anche alcuni gruppi di Pannoni raggiunsero l'Italia). Il ritrovamento di due asce e di altri utensili, risalenti alla media e tarda età del bronzo, conferma la presenza nella zona di antichi abitatori, probabilmente celti. Questi reperti sono oggi l'unica testimonianza della civiltà celtica nella valle. Nel Medioevo, il borgo faceva parte della Squadra dei Monti della Valsassina ed a questa rimase legato nel corso dei secoli. Nella prima metà del Quattrocento la signoria dei Visconti occupò il borgo stabilendosi nella locale torre. La zona è nota per aver dato i natali a numerosi artisti incisori, tutti provenienti dalla famiglia Tagliaferri, che hanno affrescato la maggior parte delle chiese e degli edifici sacri della Valsassina, di Lecco, del lago di Como e del bergamasco. Il nome dei Tagliaferri deriva dal mestiere che essi svolgevano: erano, infatti, fabbri, giunti nella zona attirati dalle numerose miniere presenti, e si erano quindi specializzati nell'arte del ferro battuto. La chiesa di Sant'Andrea, costituita parrocchiale nel '400, è situata in una zona isolata, leggermente più in basso rispetto all'abitato; l'edificio ha subito diverse modificazioni, l'ultima nel 1903, che l' hanno privata lentamente delle caratteristiche barocche. Oggi rimangono l'altare secentesco, con un pregevole dipinto raffigurante l'Addolorata, ed un paliotto di cuoio. La chiesa contiene anche alcuni paramenti sacri ed un piviale donato da S. Carlo Borromeo. All'ingresso dell'abitato si trova una piccola cappella del Settecento, probabile trasformazione di una chiesa medievale dedicata a S. Michele, in voto per lo scampato pericolo dalla peste del 1629. Sulla strada che porta a Tremenico c'è, invece, la fonte di S. Carlo, dalla quale, secondo la tradizione, sarebbe scaturita l'acqua dopo essere stata toccata dal Santo.

STRUTTURA INTERNA II comune ospita i consueti uffici del municipio e delle poste; all'occorrenza, il sindaco rappresenta l'autorità di pubblica sicurezza, mancando in sede una stazione dei carabinieri. La popolazione fonda le basi della propria economia su attività quasi esclusivamente agricole, rappresentate dal pascolo e dall'allevamento del bestiame ovino e caprino. L'attività industriale risulta costituita soltanto da imprese artigianali di manifatture di coltelli o oggetti in metallo. Il terziario trova espressione con impieghi nella pubblica amministrazione e nelle istituzioni scolastiche: in sede è, infatti, possibile frequentare le classi fino alle elementari. I servizi pubblici offerti sono, naturalmente, adeguati allo dimensioni della comunità e non ci sono strutture socio-culturali di particolare rilievo, quali, per esempio, quelle preposte alla conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale, come biblioteche o musei. Le strutture ricettive offrono la possibilità di soggiorno, l'assenza di una farmacia o di strutture sanitarie più complete costringe la popolazione a spostarsi nei centri limitrofi per le necessità sanitarie, anche quelle di base.

RELAZIONI ESTERNE Può essere considerata una meta turistica di discreto interesse per il pittoresco borgo, percorso da stretti vicoli e ripide scalette, lungo le quali si affacciano le antiche abitazioni. I rapporti con gli abitanti del circondario sono alquanto limitali, anche se la popolazione si rivolge ai centri limitrofi per usufruire dei servizi non disponibili sul posto. La festa patronale, dedicata a Santa Lucia, si celebra il 13 dicembre. Il comune è "zona rurale svantaggiata" ammissibile al contributo comunitario a titolo dell'obiettivo n. 5 b, definito dal regolamento (CEE) n. 2052/88 del Consiglio del 24 giugno 1988, che per tali zone prevede gli incentivi attuati mediante l'impiego dei cosiddetti "fondi strutturali" dell'Unione.

SERVIZI E UFFICI ESTERNI
Ospedale a Bellano
Farmacia a Premana
Usl n. 7 di Lecco
Carabinieri a Casargo
Guardia di finanza a Colico
Vigili del fuoco a Bellano
Pretura a Lecco
Tribunale a Lecco
Corte d'Appello a Milano
Ufficio Imposte Dirette a Lecco
Ufficio del Registro a Lecco
Conservatoria dei Registri Immobiliari a Lecco
Stazione ferroviaria a Bellano
Aeroporto a Milano Linate e a Milano Malpensa
Porto a Genova