INCANTATI! Incontro con la scrittrice Erminia Dell'oro.
 
 
erminia

I N C A N T A T I !


Domenica 6 marzo, presso la Sala Civica del comune di Pagnona, abbiamo avuto un “incontro ravvicinato” con la scrittrice Erminia Dell’Oro.



L’idea mi era stata proposta da un componente del gruppo AVIS qualche mese fa: provare a riunire le donne per parlare di loro stesse e uscire dall’abitudine di passare la Festa della donna davanti a una pizza, infatti il titolo dell’incontro doveva essere NON SOLO PIZZA. Mi si chiedeva un incontro con uno scrittore che potesse venire a Pagnona a parlare della situazione femminile.

Non ebbi esitazioni, subito mi venne in mente Erminia Dell’Oro, vuoi perché è una scrittrice, vuoi perché a maggio l’avevo incontrata per la seconda volta alle scuole elementari di Premana, vuoi soprattutto perché sapevo che aveva comunque una storia diversa dalla nostra da raccontarci e da condividere.
E così, domenica 6 marzo, era qui con noi.

Le ore previste per l’incontro dovevano essere divise in due momenti: la presentazione dei suoi libri, che peraltro alcuni di noi avevano letto in previsione di quella giornata, per poi, di riflesso, parlare della sua vita e dopo un breve excursus storico del perché esiste la Festa della donna, attraverso la sua testimonianza sulla situazione femminile in Eritrea, si sarebbe cercato di riflettere ad alta voce anche sulla nostra situazione, in Italia come qui a Pagnona.

Queste erano le premesse per un incontro che vedeva l’intervento di una trentina di persone, tutte incuriosite dalla presenza, per la prima volta a Pagnona, di una scrittrice, e poi con qualche curiosità da soddisfare riguardo all’ultimo viaggio che la Dell’Oro aveva appena concluso in Eritrea, suo paese di nascita.

Ma, fin dalle prime parole che la scrittrice ci ha rivolto, siamo stati catturati dalle immagini che via via ci presentava, dalla storia di suo nonno, capitato per caso in Eritrea nel 1896, alla descrizione di quei posti con gli odori e i colori che denotavano il profondo legame che lei ha mantenuto con il popolo eritreo.
Incantati, eravamo tutti come incantati dal suo modo di raccontare e dalle cose che raccontava, tanto che la chiacchierata sulla condizione femminile è passata in secondo piano e l’incontro è terminato con una voglia di visitare l’Eritrea, meglio se avendo come cicerone nientemeno che Erminia Dell’Oro.


 
20/05/2005