testata
homepage manifestazioni associazioni storia rubriche
salutoasergio

Presentazione del volume realizzato per celebrare il 500° di fondazione
della parrocchia di S. Andrea in Pagnona

I Focolari

"... Et sunt in prædicto loco Pagnonæ foci XXV ..."
"... Sono presenti nel suddetto luogo di Pagnona XXV Focolari ..."

Questo dato viene desunto dal documento ufficiale di costituzione del Beneficio Parrocchiale, redatto nell'anno 1498; possiamo quindi affermare che la popolazione nel XV secolo era di 100 - 120 persone.
La successiva notizia ci viene fornita da Arsenio Mastalli, che, nel suo scritto " Parrocchie e Chiese della Valsassina nel XVI secolo" così riporta : "la Curazia era composta di 156 anime di cui : 111 da comunione e 114 cresimate. I fuochi contati erano 32 dei quali : 5 erano Butera, 4 Rusconi, 2 Uberti, 2 Scalvino, 3 Grassi, 2 Lavelli, 2 Ultramonti, 1 Colombo ecc. C'erano " 9 fabri, 6 calzolari, 5 carbonari, 1 mazadro, 9 vidoe et 1 viduo "".
Non abbiamo poi nessuna notizia del XVII secolo, ma solo i registri parrocchiali dei nati (inizio 1576), dei matrimoni (1574) e dei morti (1639). Sappiamo così che dal 1600 al 1699, Pagnona ha avuto 650 nati, 159 matrimoni e 180 morti (dal 1639 al 1699).
Nel XVIII secolo contiamo 768 nati, 157 matrimoni e 574 morti, con una media di 50 famiglie e 250 abitanti.
Arrivando al XIX secolo troviamo 1213 nati, 264 matrimoni e 800 morti con 100 famiglie e 518 abitanti nel 1880.
Dal 1900 al 15 luglio 1998 vi sono stati 1053 nati, 399 matrimoni e 757 morti, con 140 famiglie e 573 abitanti, questo nel 1963.
Attualmente siamo 177 famiglie e 455 abitanti suddivisi in 225 femmine e 230 maschi.
Si nota come la crescita più elevata della popolazione, si sia avuta dal 1800 in avanti, fino al 1974, con in evidenza, gli anni : 1878 - 25 nati, 1881 - 23 nati, 1905 - 25 nati, 1974 - 11 nati. Da quell'anno Pagnona non ha più rispettato questo ritmo delle nascite.
Per quanto riguarda invece la diminuzione della popolazione, notiamo, sempre dai registri parrocchiali, come gli anni in cui maggiori furono i decessi erano in atto o guerre (d'indipendenza, mondiali ecc.) o epidemie (colera, tifo ecc.). Abbiamo così nel 1817 - 28 morti con soli 5 nati, nel 1859 - 25 morti e 9 nati, nel 1882 - 16 morti e 11 nati, nel 1894 - 16 morti e 9 nati. Nel nostro secolo sei anni portano il primato negativo : 1907 - 17 morti e 16 nati, 1915 - 22 morti e 18 nati, 1917 - 23 morti e 10 nati, 1931 - 11 morti e 4 nati, 1938 - 13 morti e 12 nati, 1962 - 12 morti e 9 nati.

Negli ultimi 50 anni sono intervenuti notevoli cambiamenti nella dinamica della popolazione.
Se le condizioni di vita sono di molto migliorate con livelli di benessere diffuso, diversi fattori di carattere socioeconomico (esigenze di lavoro, scelte di vita, carenza d'abitazioni) hanno determinato l'abbandono del paese da parte di parecchi giovani e coppie appena sposate.
La conseguente drastica diminuzione delle nascite ha prodotto un elevamento dell'età media della popolazione. Tale tendenza presenta non pochi interrogativi.

Pro Loco Pagnona - Via Municipio, 2 - 23833 Pagnona -LC